BUCAREST: COSA VEDERE NELLA CAPITALE RUMENA IN 2 GIORNI

Prendi un compleanno da festeggiare, una super offerta Ryanair “che non si può rifiutare” ed eccoci pronti, valigia alla mano, per partire alla scoperta della capitale rumena: Bucarest!
E’ una di quelle città fin troppo sottovalutate, complici pregiudizi inutili, ma che in realtà ha molto da offrire! Noi le abbiamo dedicato solamente due giorni scarsi e sinceramente ci è dispiaciuto non averne avuto almeno un altro per poter andare alle famosissime terme! Vorrà dire che ci torneremo e già che ci siamo, aggiungeremo un bel tour dei castelli della Transilvania che tanto mi affascinano!

Ma ora veniamo al punto: cosa vedere a Bucarest in due o più giorni?

CENTRO STORICO

Il centro storico di Bucarest, conosciuto anche come quartiere Lipscani, è un groviglio di viuzze, passaggi e monumenti storici in cui si intrecciano diversi stili architettonici (liberty, barocco, neoclassico etc.).
Le attrazioni del centro che vi suggeriamo sono:

BISERICA STAVROPOLEOS

Si tratta della chiesa ortodossa più antica della città. Risalente al 1724, è considerata un vero e proprio capolavoro dell’architettura rumena in stile “Brancoveanu”, uno stile artistico ed architettonico sviluppatosi in Valacchia tra il 1688 e il 1714, che fonde elementi dell’architettura bizantina, ottomana e quella tardo rinascimentale e barocca.
Oltre la chiesa è possibile visitare anche il grazioso chiostro annesso.

Indirizzo:  Strada Stavropoleos, 4. ( A pochi passi dal famoso ristorante “Caru Cu Bere”)

CURTEA VECHE  E BISERICA CURTEA VECHE

Tutta l’area della vecchia corte costituisce un importante museo cittadino a cielo aperto e rappresenta la più antica testimonianza storica della Bucarest del passato. Si tratta dell’antica residenza del principe Vlad III,  meglio noto come Dracula, risalente al 1459.
Le attrazioni principali dell’area sono le rovine del palazzo, il busto di Vlad e l’antica cappella del palazzo: la Biserica Curtea Veche, la più antica della città, risalente al 1545.
Noi con la nostra solita fortuna siamo riusciti a visitare solamente la chiesa, in quanto tutta l’area della corte vecchia è attualmente interessata da lavori di restauro. Siamo comunque riusciti a vedere il busto di Vlad attraverso un buchino nella recinzione! 😉

Indirizzo: Strada Franceză, 27 – 31

HANUL LUI MANUC

Proprio dietro alla Corte Vecchia, sorge Hanul Manuc, l’albergo più antico di Bucarest e simbolo della città. Costruito agli inizi del XIX secolo è stato sede di eventi storici di grande importanza tra cui i colloqui preliminari per giungere alla redazione del Trattato di Bucarest, con cui terminò la guerra russo-turca, e le riunioni dei capi degli interventisti del Regno prima dell’ingresso della Romania nella Prima guerra mondiale.
Nonostante abbia subito almeno 4 restauri nel corso degli anni, la struttura ha mantenuto la sua forma originaria a due piani e a pianta quadrata e funge tutt’oggi da albergo e da ristorante!

Indirizzo: Strada Franceză, 62 – 64

PALAZZO CEC

Il palazzo Cec è un elegante e suggestivo edificio situato nei pressi della Biserica Stavropoleos risalente agli inizi del 1900. Ospita la Banca Nazionale Rumena e per questo motivo non è possibile visitarlo all’interno. Merita comunque sicuramente una sosta per la sua imponente facciata e la cupola in vetro.

DCIM100GOPROGOPR8664.Indirizzo: Calea Victoriei, 11-13.

PASSAGGIO VILLACROSSE

Tra Cala Victorei e Strada Eugeniu Carada, a pochi passi dalle principali attrazioni del centro storico, troviamo un grazioso passaggio in stile bohémien in cui per un istante sembra di trovarsi a Parigi, tra gli antichi passaggi coperti della belle époque!
La cosa che più ci ha colpito è il tetto in vetro che ricopre le due piccole strade e che grazie alla luce del sole crea giochi di luce davvero suggestivi!

E a proposito di passaggi particolari vi segnaliamo anche Passaggio Victoriei, dove il tetto che sovrasta bar e ristorantini è interamente fatto di coloratissimi ombrelli appesi!

KM ZERO

È il punto di riferimento da cui si misurano tutte le distanze in Romania ed è rappresentato da un cippo in ferro su cui sono dipinti i tre colori della bandiera rumena (blu, giallo e rosso).
Si trova in Piața Universității, al confine del centro storico di Bucarest.

Indirizzo: Piata Universității

CARTURESTI CAROUSEL

Piccolo paradiso per gli amanti dei libri e per gli appassionati di design, la Carturesti Carousel è considerata una delle librerie più belle del mondo. Sorge all’interno di un edificio storico risalente alla fine del XIX secolo e rimasto bloccato per anni dopo esser stato confiscato dal regime comunista negli anni ’50.
La libreria è stata inaugurata nel 2015, si sviluppa su 4 piani e ospita al suo interno una cartoleria, uno spazio con oggetti di design, un bistrot e una galleria d’arte, oltre a migliaia di libri che si possono leggere comodamente seduti sui balconcini curvi presenti su ogni piano rialzato!

Indirizzo: Strada Lipscani 55

PARLAMENTO

Costruito nel 1984, l’enorme Palazzo del Parlamento, conosciuto anche come il Palazzo del Popolo, è il secondo più grande palazzo amministrativo del mondo dopo il Pentagono.
Fu costruito e arredato con materiale esclusivamente proveniente dalla Romania e furono impiegati 20000 operai e 700 architetti. Ha 12 piani, 1100 stanze, un ingresso lungo 100 metri, 4 livelli sotterranei e un enorme bunker nucleare. Se la sua imponenza ci affascina e ci lascia senza parole, non si può dire la stessa cosa della sua storia, tutt’altro che fiabesca, essendo legata a uno dei regimi comunisti più distruttivi di sempre. Il palazzo fu voluto da Ceaușescu per celebrare la sua carriera e per dare mostra del suo potere. Per far spazio alla sua costruzione venne distrutta buona parte del centro storico (chiese, monasteri, palazzi) e intere famiglie spostate altrove; per non parlare poi dell’ingente somma di denaro pubblico speso!
L’unico modo per visitarlo all’interno è tramite visita guidata disponibile in diverse lingue tra cui anche l’italiano. Per info su prezzi, orari e prenotazioni potete consultare il sito ufficiale del palazzo.
Per mancanza di tempo noi non siamo riusciti ad organizzare una visita al suo interno, ma vorrei tornarci perché ne vale sicuramente la pena, anche solo per comprendere al meglio la storia dietro la sua costruzione.

DCIM100GOPROGOPR8703.

Indirizzo: Strada Izvor, 2-4
Per poter visitare il Palazzo del Parlamento bisogna accedere agli ingressi laterali (Bulevardul Natiunile Unite e Calea 13 Septembrie)
Metro Izvor (M1, M3) e Piata Unirii (M1, M2, M3)

MONASTERO DI ANTIM

A pochi passi dal Parlamento, in un cortile interno un po’ nascosto, si trova il Monastero di Antim, uno degli edifici religiosi più importanti della città e risalente agli inizi del XVIII secolo.
DSC04391

Indirizzo: Strada Mitropolit Antim Ivreanu, 29
Metro: Piața Unirii (M1, M2, M3)

ARCO DI TRIONFO

La collocazione su una grossa piazza in cui si intrecciano diverse boulevard lo rende abbastanza simile al più famoso Arco di Trionfo francese, e per questo motivo sembra anche qui di trovarsi per un attimo a Parigi.
L’arco, alto 27 metri, non è quello costruito originariamente, bensì il terzo. Il primo arco trionfale fu costruito velocemente nel 1878 per commemorare l’indipendenza della Romania e per permettere alle truppe vittoriose di passarvi sotto al loro ritorno in città. Fu temporaneamente sostituito da un nuovo arco dopo la Prima Guerra Mondiale per poi arrivare alla versione attuale in pietra del 1936.

Indirizzo: Piața Arcul de Triumf
Metro (più vicina): Aviatorilor (M2)

PARCHI

Le aree verdi a Bucarest non mancano e vi segnaliamo tre parchi da non perdere assolutamente:

PARCO HERĂSTRĂU

È un enorme polmone verde situato a nord di Bucarest ed è il più grande della città. Al suo interno si può ammirare il Lago Herăstrău, sulle cui acque è possibile navigare con barchette a remi e concedersi qualche ora di relax, numerose statue e monumenti, diversi sentieri e uno dei musei più belli di Bucarest: Il museo del Villaggio. Rientrava nella mia top ten di cose da non perdere assolutamente, ma per mancanza di tempo non siamo riusciti a visitarlo. Ci torneremo sicuramente poiché si tratta di un museo a cielo aperto davvero interessante, che ospita tantissime abitazioni tipiche rumene provenienti da diverse zone del Paese (Transilvania, Valacchia, Dobrugea, Banato, Oltenia, ecc.) e diverse migliaia di oggetti domestici originali esposti all’interno delle abitazioni.

Indirizzo: Șoseaua Pavel Dimitrievici Kiseleff, 28 – 30.
Metro (più vicina): Aviatorilor (M2)

PARCO CAROL

Al lato opposto della città troviamo invece Parco Carol, un parco di medie dimensioni, facilmente raggiungibile coi mezzi pubblici. Al suo interno troviamo un laghetto attraversato dal ponte del viale principale che conduce al Monumento dei Caduti.

GIARDINI CIȘMIGIU

Nel cuore della città, a pochi passi dal quartiere Lipscani, troviamo i giardini Cișmigiu, un parco che ospita un piccolo laghetto, diversi sentieri e in autunno uno spettacolare foliage!!!

CONSIGLI UTILI PER ORGANIZZARE IL VOSTRO VIAGGIO

COME MUOVERSI A BUCAREST

Il mezzo più economico per raggiungere il centro dall’aeroporto Henri Coanda di Bucarest è il bus (linea 783 o 780) al costo di soli 0.70 centesimi a tratta. Sul sito della STBSA, potrete consultare orari e fermate delle due linee di cui vi lascio comunque qui i pdf degli orari:
ORARI LINEA 783 DALL’AEROPORTO PER IL CENTRO
ORARI LINEA 783 DA PIATA UNIRII PER AEROPORTO
ORARI LINEA 780 DALL’AEROPORTO PER IL CENTRO
ORARI LINEA 780 DA GARA BASARAB PER AEROPORTO
In città ci si muove comodamente a piedi ma per le tratte un po’ più lunghe consiglio di prendere l’efficiente metropolitana. I biglietti sono diversi da quelli dei bus (non esistono biglietti combinati metro+bus) e si possono acquistare direttamente alle stazioni della metro. Noi abbiamo optato per il biglietto giornaliero al costo di 1.70€ a testa.
In alternativa ci si può muovere con i taxi che in Romania sono molto convenienti!

DOVE MANGIARE

Il primo giorno abbiamo provato “Hanu Lui Manuc“, dove ci siamo trovati molto bene e abbiamo, sia bevuto dell’ottima birra, sia gustato buoni piatti della cucina tipica rumena.


Siamo stati anche al più consigliato “Caru Cu Bere“, famoso per essere stato il primo locale ad aver portato la birra a Bucarest ma non ne siamo rimasti poi così soddisfatti: prezzi alti e piatti tutto sommato nella media. Lo abbiamo trovato più un posto acchiappa turisti.

DOVE DORMIRE

Per il nostro soggiorno a Bucarest abbiamo scelto “Hotel Lido by Phoenicia”, un hotel in pieno centro a pochi passi dalle fermate della metro Piața Romană o Universitate (entrambe sulla linea M2).
La particolarità di questo hotel è la presenza nell’atrio di ogni piano di un mini frigo da cui poter prendere gratis bottigliette d’acqua fresca, una macchinetta per tè, caffè o cappuccino e frutta e biscotti a volontà!
Le camere sono ampie e ben arredate, colazione abbondante e c’è la possibilità di lasciare i bagagli in hotel il giorno del check out in modo da girare tranquillamente per la città se il vostro volo parte in serata.
Inoltre la fermata del bus che porta in aeroporto è proprio a due passi dall’hotel.
Super consigliato!
DSC04274

Ed ecco qui un breve video sulla nostra esperienza a Bucarest!!!

BERNINA EXPRESS| Autunno in Val Roseg

Ebbene sì, ci siamo ricascati; il fascino del trenino rosso del Bernina ci ha attirato di nuovo a sé, e come potevamo farci mancare una corsa tra Italia e Svizzera nella mia stagione preferita? Abbiamo attraversato distese di neve candida in inverno, prati in fiore in primavera e non potevamo di certo perderci quel periodo dell’anno in cui l’aria inizia a farsi più pungente, le giornate si accorciano e gli alberi assumono quelle sfumature infuocate tipiche dell’autunno! Continua a leggere “BERNINA EXPRESS| Autunno in Val Roseg”

PRAGA IN UN WEEKEND| 5 cose da non perdere assolutamente

Settembre è il mese in cui tutto riprende a pieno ritmo; le vacanze estive sono un lontano ricordo e tornare alla vita quotidiana di tutti i giorni è sempre un trauma! La soluzione migliore per affrontare lo stress da rientro? Prenotare un altro viaggio ovviamente!
E così eccoci, a metà settembre, valigia alla mano, pronti per partire alla scoperta di una città che volevamo visitare da tantissimo tempo: Praga!

Continua a leggere “PRAGA IN UN WEEKEND| 5 cose da non perdere assolutamente”

DOLOMITI ON THE ROAD: Mini tour tra piste ciclabili, escursioni e laghi da cartolina

Chi mi conosce bene lo sa, ho un debole per il Trentino Alto Adige; sarà che ho trascorso diversi periodi sul Garda, saranno il buon cibo e l’aria pura che qui si respira, ma ogni volta che ci metto piede mi sento a CASA.
Quest’estate abbiamo quindi deciso di trascorrere qualche giorno nel cuore dell’Alto Adige, alla scoperta di una delle sue zone più belle: le Dolomiti! Continua a leggere “DOLOMITI ON THE ROAD: Mini tour tra piste ciclabili, escursioni e laghi da cartolina”

ESCURSIONE ALLE TRE CIME DI LAVAREDO| Guida e consigli per una notte al rifugio Locatelli

L’esperienza più bella del nostro mini tour delle Dolomiti? Sicuramente l’escursione alle Tre Cime di Lavaredo con pernottamento al rifugio. Ho solo una parola per descriverla: MERAVIGLIA e perdonatemi se lo ripeterò più volte in questo articolo, ma ne sono rimasta completamente ammaliata! Continua a leggere “ESCURSIONE ALLE TRE CIME DI LAVAREDO| Guida e consigli per una notte al rifugio Locatelli”